Iscriviti ai feed RSS Feed

In Italia

Nodo TAV irrisolto di Firenze: Idra propone di accompagnare il premier Conte e il ministro Toninelli sui cantieri della città Unesco

Nella giornata in cui Giuseppe Conte e Danilo Toninelli visitano l’incompiuta Asti-Cuneo, l’associazione fiorentina Idra chiede di poter documentare in diretta il premier e il ministro sullo scandalo dei cantieri inconclusi e inconcludenti aperti come ferite inaccettabili nella città patrimonio dell’Unesco. “Avendo appreso della Vostra intenzione di effettuare una ricognizione dello stato dei cantieri infrastrutturali Leggi tutto…



ALTA VELOCITÀ: ALTO RISCHIO PER L’ARTE A FIRENZE, CITTÀ UNESCO?

“Parlare di autostrade, di alta velocità e di varianti di valico è purtroppo per l’Italia parlare di distruzione indiscriminata del patrimonio paesistico ed ambientale. Se l’alta velocità è necessaria ed indispensabile, allora dobbiamo pretendere che per il suo passaggio venga scelto sempre il danno minore. Le città d’arte, e tra queste Firenze, devono avere non Leggi tutto…



TAV e mobilità nella città d’arte Firenze, patrimonio dell’Unesco: una questione innanzitutto di metodo e di democrazia.

Questa la lettera che ieri l’associazione ecologista fiorentina Idra ha trasmesso al sindaco del Comune di Firenze Dario Nardella e al presidente della Giunta regionale della Toscana Enrico Rossi. Si parla di conti, indipendenza e trasparenza delle informazioni, dialettica democratica. Ci piace quindi immaginarla indirizzata anche alla grande stampa cittadina, così solerte nel raccogliere e Leggi tutto…



La videoripresa della presentazione a Firenze di “Trasporti. Conoscere per deliberare”, di e con gli autori Marco Ponti e Francesco Ramella

Grazie al grande nostro amico cameraman Giancarlo Venturi, che ha provveduto alle riprese e al montaggio dell’appuntamento, a “la Feltrinelli” di Firenze, con Marco Ponti e Francesco Ramella per la presentazione del loro “Trasporti. Conoscere per deliberare”, lo scorso 22 febbraio. Una serata particolarmente fruttuosa, grazie all’indiscutibile valore e spessore degli illustri ospiti, e agli Leggi tutto…



TAV a Firenze: Idra scrive in Parlamento

Richiesta un’audizione alle Commissioni Infrastrutture e Ambiente di Camera e Senato. “L’Associazione interpella da anni le istituzioni locali, e da mesi le nuove autorità governative, in relazione alle insufficienze progettuali, alle lacune procedurali, alle vulnerabilità ambientali e alle débacles finanziarie che accompagnano dalla data della sua prima approvazione (3 marzo 1999) l’inconcludente progetto di sottoattraversamento Leggi tutto…



Firenze, 11 febbraio 2019: incontro Nardella-Rossi-Toninelli

Lettera aperta agli amministratori toscani innamorati di questa TAV Nessun imbarazzo per il modo in cui è stato deciso/imposto alla città patrimonio mondiale dell’Umanità il sottoattraversamento TAV, senza un solo momento pubblico di confronto fra progetti, priorità, costi e benefici? Nessun imbarazzo per la clamorosa assenza, al momento di approvare tunnel e stazione, di un Leggi tutto…



TAV IN PIEMONTE E TAV IN TOSCANA: A PROPOSITO DI SICUREZZA, COSTI E BENEFICI…

Sotto il titolo “Non fare la Tav costerà fino a 4 miliardi”, su “Il Sole 24 ore di oggi leggiamo, a proposito della «relazione giuridica» allegata all’analisi costi-benefici: “Il capitolo più discusso è quello delle penalità e più in generale degli effetti creati dalle interruzioni contrattuali: si oscilla fra 500 milioni e un miliardo. Infine Leggi tutto…




Sicurezza delle opere pubbliche: dopo i moniti di Sergio Mattarella, Idra presenta al capo dello Stato il caso Tav

SICUREZZA DELLE OPERE PUBBLICHE: BASTERANNO I MONITI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA? IDRA PRESENTA A SERGIO MATTARELLA IL CASO TAV: SUI 60 KM DI TUNNEL FRA FIRENZE E BOLOGNA CONVIENE INTERVENIRE PER TEMPO! L’associazione ecologista fiorentina Idra raccoglie e rilancia le parole che Sergio Mattarella ha pronunciato 55 anni dopo il Vajont: “La sicurezza del territorio, Leggi tutto…



La “via del popolo” per la TAV – Lettera aperta al ministro dell’Interno

Programmi divergenti fra Lega e Movimento 5 Stelle? “Se su qualche punto non si trovasse l’accordo, la via del popolo è la via maestra, è la via sovrana”, ha dichiarato Lei ieri, signor ministro, presso la Scuola di formazione politica della Lega. E ha aggiunto: “Io son convinto che l’Italia abbia bisogno di muoversi di Leggi tutto…